“In un giardino”

 IRIS 12467_original-1024x782[1]

IN UN GIARDINO

Giardino-paradiso di delizie:

variopiumati canti vi s’effondono

nell’aria che s’abbevera

del sole rutilante, alto nel cielo.

Gorgheggi dolci echeggiano, preziosi

come arabeschi d’oro, nell’immenso

sospesi, puro suono aereo e fragile.

.

Risuonano le note altosquillanti

delle peonie rosse, dei giaggioli

violaolezzanti, delle ortensie azzurre

che ravvivano l’aria

con il celeste profumo dei petali.

Albore di clematide s’avvolge

al tronco scuro d’un ombroso leccio.

.

Sontuosa veste per l’estate mostra

il paradiso-giardino fiorito,

cui l’ombra verde dona

ristoro alla calura mentre un rèfolo

di vento lievemente sfiora i rami:

un’arpa armonïosa abili dita

dolcemente accarezzano tra il verde.

.

Pubblicata nell’e-book L‘orto botanico di Marcel Proust, La Recherche.it,

12 luglio  2014

 

2 risposte a “In un giardino”

  1. wwayne ha detto:

    Visto che condividiamo la passione per la classicità, ti raccomando ad occhi chiusi il libro di cui ho parlato in questo mio post: https://wwayne.wordpress.com/2014/09/08/roma-zona-di-guerra/. 🙂

    Mi piace

  2. Prima di tutto mancano il tuo nome e il cognome.
    Ti ringrazio per la segnalazione del romanzo che è senza dubbio interessante. Vorrei però ricordarti che l’astuzia è già stata usata da Ulisse nella Guerra di Troia e Omero, seppure in versi, ha già trattato la materia.
    Saluti
    GBG

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...