Archivi tag: eugenio montale

“Cigola la carrucola del pozzo”, “Non recidere, forbice, quel volto” di Eugenio Montale per l’Anniversario della sua nascita

  Cigola la carrucola del pozzo, l’acqua sale alla luce e vi si fonde. Trema un ricordo nel ricolmo secchio, nel puro cerchio un’immagine ride. Accosto il volto ad evanescenti labbri: si deforma il passato, si fa vecchio, appartiene ad … Continua a leggere

Pubblicato in Poesia | Contrassegnato , , , , , , , , | 5 commenti

“Non chiederci la parola” di Eugenio Montale. Anniversario della morte.

  Non chiederci la parola che squadri da ogni lato l’animo nostro informe, e a lettere di fuoco lo dichiari e risplenda come un croco Perduto in mezzo a un polveroso prato. Ah l’uomo che se ne va sicuro, agli … Continua a leggere

Pubblicato in Poesia | Contrassegnato , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Eugenio Montale. Anniversario della nascita

  http://ow.ly/oTV3f

Pubblicato in Ricordo di un personaggio | Contrassegnato , , , | Lascia un commento

Eugenio Montale. Anniversario della morte

SPESSO IL MALE DI VIVERE Spesso il male di vivere ho incontrato: era il rivo strozzato che gorgoglia, era l’incartocciarsi della foglia riarsa, era il cavallo stramazzato. Bene non seppi, fuori del prodigio che schiude la divina Indifferenza: era la … Continua a leggere

Pubblicato in Poesia | Contrassegnato , , , , , , | Lascia un commento

Eugenio Montale a sua moglie “Mosca”

.  Ho sceso, dandoti il braccio, almeno un milione di scale e ora che non ci sei è il vuoto ad ogni gradino. Anche così è stato breve il nostro lungo viaggio. Il mio dura tuttora, né più mi occorrono  … Continua a leggere

Pubblicato in Poesia | Contrassegnato , , , , , | Lascia un commento

Eugenio Montale. Poesie da “Ossi di seppia”

Meriggiare pallido e assorto Meriggiare pallido e assorto presso un rovente muro d'orto, ascoltare tra i pruni e gli sterpi schiocchi di merli, frusci di serpi. Nelle crepe del suolo o su la veccia spiar le file di rosse formiche … Continua a leggere

Pubblicato in Poesia | Contrassegnato , , | Lascia un commento

Amo il mare

.  MARE              dedicata a Eugenio Montale . . Amo il mare  quando s’adira come un dio e rugge di rabbia violenta, spumosa, cresputa; l’eco della sua collera risuona ràbida sui monti e nei vicoli dei borghi bianchi di … Continua a leggere

Pubblicato in Poesia | Contrassegnato , , , , | Lascia un commento

Amo il mare

. MARE dedicata a Eugenio Montale . . Amo il mare quando s’adira come un dio e rugge di rabbia violenta, spumosa, cresputa; l’eco della sua collera risuona ràbida sui monti e nei vicoli dei borghi bianchi di pietra; la … Continua a leggere

Pubblicato in Poesia | Contrassegnato , , , , | Lascia un commento