Archivi tag: gabriele dannunzio

“La Sabbia del Tempo” di Gabriele D’Annunzio nell’Anniversario della nascita

  LA SABBIA del TEMPO Come scorrea la calda sabbia lieve Per entro il cavo della mano in ozio, Il cor sentì che il giorno era più breve. E un’ansia repentina il cor m’assalse Per l’appressar dell’umido equinozio 10 Che … Continua a leggere

Pubblicato in Poesia | Contrassegnato , , , , , , , , , , | Lascia un commento

“La sera fiesolana” di Gabriele D’Annunzio ad memoriam (1 marzo 1938)

LA SERA FIESOLANA Fresche le mie parole ne la sera ti sien come il fruscío che fan le foglie del gelso ne la man di chi le coglie silenzioso e ancor s’attarda a l’opra lenta su l’alta scala che s’annera … Continua a leggere

Pubblicato in Poesia | Contrassegnato , , , , , , , , | 1 commento

“Volterra” di Giorgina Busca Gernetti dal libro “Ombra della Sera”, Genesi Editrice, Torino 2002

  VOLTERRA “città di vento e di macigno” GABRIELE D’ANNUNZIO   Mi sono ritrovata nella scabra roccia che ti rinserra e ti sostiene. Il vento ti tormenta e mi tormenta. Ma è il “tuo” vento quello che pazzo infuria nelle … Continua a leggere

Pubblicato in Poesia | Contrassegnato , , , , , , , , , , | Lascia un commento

“La sabbia del tempo” di Gabriele D’Annunzio nell’anniversario della nascita (12 marzo 1863)

  La sabbia del tempo Come scorrea la calda sabbia lieve Per entro il cavo della mano in ozio, Il cor sentì che il giorno era più breve. E un’ansia repentina il cor m’assalse Per l’appressar dell’umido equinozio Che offusca … Continua a leggere

Pubblicato in Poesia | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , | 3 commenti

“O falce di luna calante” di Gabriele D’Annunzio per il suo Anninersario

O falce di luna calante O falce di luna calante che brilli su l’acque deserte, o falce d’argento, qual mèsse di sogni ondeggia al tuo mite chiarore qua giù! Aneliti brevi di foglie, sospiri di fiori dal bosco esalano al … Continua a leggere

Pubblicato in Poesia | Contrassegnato , , , , , , | Lascia un commento

“La sera fiesolana” di Gabriele D’Annunzio. Anniversario della morte, 1 marzo 1938

  Fresche le mie parole ne la sera  ti sien come il fruscìo che fan le foglie del gelso ne la man di chi le coglie silenzioso e ancor s’attarda a l’opra lenta su l’alta scala che s’annera contro il … Continua a leggere

Pubblicato in Poesia | Contrassegnato , , , , | Lascia un commento

“Volterra”

VOLTERRA                     «città di vento e di macigno»                           Gabriele D’Annunzio . Mi sono ritrovata nella scabra roccia che ti rinserra e ti sostiene. Il vento ti tormenta e mi tormenta. Ma è il “tuo” vento quello che pazzo infuria … Continua a leggere

Pubblicato in Poesia | Contrassegnato , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

“I Pastori” di Gabriele D’Annunzio

I PASTORI . Settembre, andiamo. È tempo di migrare. Ora in terra d’Abruzzi i miei pastori lascian gli stazzi e vanno verso il mare: scendono all’Adriatico selvaggio che verde è come i pascoli dei monti. . Han bevuto profondamente ai … Continua a leggere

Pubblicato in Poesia | Contrassegnato , , , , , , , , | Lascia un commento

“La sera fiesolana” di Gabriele D’Annunzio

LA SERA FIESOLANA Fresche le mie parole ne la sera ti sien come il fruscìo che fan le foglie del gelso ne la man di chi le coglie silenzioso e ancor s’attarda a l’opra lenta su l’alta scala che s’annera … Continua a leggere

Pubblicato in Poesia | Contrassegnato , , , , , | Lascia un commento

Nostalgia delle greggi

NOSTALGIA DELLE GREGGI               a Gabriele D’Annunzio Echeggiare di sonagli lontanisui monti, sulle balzeancor verdi nel settembre di croco.Nostalgia delle greggidorate nel vello lanosoche spine rapisce di rovonegli angusti sentieritra l’erba calpestata dagli zoccoli. Per l’antico tratturo verso valle– erbal fiume silente … Continua a leggere

Pubblicato in Poesia | Contrassegnato , , , , , , | Lascia un commento