Archivi tag: giuseppe ungaretti

“La notte bella” di Giuseppe Ungaretti nell’Anniversario della nascita

  LA NOTTE BELLA Quale canto s’è levato stanotte che intesse di cristallina eco del cuore le stelle . Quale festa sorgiva di cuore a nozze . Sono stato uno stagno di buio . Ora mordo come un bambino la … Continua a leggere

Pubblicato in Poesia | Contrassegnato , , , , | Lascia un commento

“La madre” di Giuseppe Ungaretti

  LA MADRE E il cuore quando d’un ultimo battito avrà fatto cadere il muro d’ombra per condurmi, Madre, sino al Signore, come una volta mi darai la mano. In ginocchio, decisa, Sarai una statua davanti all’eterno, come già ti … Continua a leggere

Pubblicato in Poesia | Contrassegnato , , , , , , , , | 4 commenti

La Grande Guerra. Giuseppe Ungaretti in memoria di mio zio Alfredo, ragazzo del ’99.

    SONO UNA CREATURA Valloncello di Cima Quattro il 5 agosto 1916 Come questa pietra Del S. Michele Così fredda Così dura Così prosciugata Così refrattaria Così totalmente Disanimata Come questa pietra È il mio pianto Che non si … Continua a leggere

Pubblicato in Poesia | Contrassegnato , , , , , , | Lascia un commento

“Inno alla morte” di Giuseppe Ungaretti

Inno alla morte . Amore, mio giovine emblema, Tornato a dorare la terra, Diffuso entro il giorno rupestre, E’ l’ultima volta che miro (Appiè del botro, d’irruenti Acque sontuoso, d’antri Funesto) la scia di luce Che pari alla tortora lamentosa … Continua a leggere

Pubblicato in Poesia | Contrassegnato , , , , , | 3 commenti

Giuseppe Ungaretti . Anniversario della nascita

Sono una creatura.   . Come questa pietra   del S. Michele   così fredda   così dura   così prosciugata   così refrattaria   così totalmente   disanimata… . . Come questa pietra   è il mio pianto   che … Continua a leggere

Pubblicato in Evento, Poesia | Contrassegnato , , , , , , , | Lascia un commento

“Natale” di Giuseppe Ungaretti

* Non ho voglia di tuffarmi in un gomitolo di strade . Ho tanta stanchezza sulle spalle . Lasciatemi così come una cosa posata in un angolo e dimenticata . Qui non si sente altro che il caldo buono . … Continua a leggere

Pubblicato in Poesia | Contrassegnato , , , | Lascia un commento

Tre poesie di Giuseppe Ungaretti a 125 anni dalla nascita.

VEGLIA Un’intera nottata buttato vicino a un compagno massacrato con la sua bocca digrignata volta al plenilunio con la congestione delle sue mani penetrata nel mio silenzio ho scritto lettere piene d’amore. Non sono mai stato tanto attaccato alla vita. … Continua a leggere

Pubblicato in Poesia | Contrassegnato , , , , , , | Lascia un commento

“I fiumi” di Giuseppe Ungaretti

I FIUMI Cotici il 16 agosto 1916 Mi tengo a quest’albero mutilato Abbandonato in questa dolina Che ha il languore Di un circo Prima o dopo lo spettacolo E guardo Il passaggio quieto Delle nuvole sulla luna. . Stamani mi … Continua a leggere

Pubblicato in Poesia | Contrassegnato , , , , , , , , | Lascia un commento

Disarmonia

CONSONANZA DI STATI D'ANIMO "Il mio supplizio è quando non mi credo in armonia" G. Ungaretti * da "I Fiumi" 16 agosto 1916 *** 

Pubblicato in Poesia | Contrassegnato , , | Lascia un commento